Come scegliere il tessuto della fascia? Quali criteri utilizzare?

I tessuti andrebbero considerati come una seconda pelle e dovrebbero avere una naturalezza al pari della nostra poiché esplicano due funzioni importanti: la nutrizione e l’eliminazione.


La pelle svolge una funzione importante, ovvero quella della termoregolazione. L’utilizzo dei tessuti artificiali, come quelli che si trovano in commercio al giorno d’oggi, non permette questo meccanismo. La pelle non respira, si suda facilmente e fermano l’umidità prodotta dal nostro corpo creando l’ambiente ideale per la proliferazione dei batteri.


I tessuti sintetici generano cariche statiche, attirano ioni positivi e con essi la polvere e le particelle inquinanti. Non potendo assorbire, impediscono la generazione di aria provocando senso di pesantezza, stanchezza, allergie, o addirittura infiammazioni respiratorie. 

I tessuti Naturali più indicati sono:


Il cotone: ideale sia per il caldo che per il freddo

La seta: per combattere lo stress grazie alle sue capacità di difesa delle cariche elettromagnetiche

Il lino: massaggia la cute

La lana: ottima contro i reumatismi. Assorbe e mantiene costante la temperatura corporea

La canapa: come la lana, mantiene la temperatura corporea ed è adatta a tutte le stagioni 


Utilizzare capi naturali non è solo un corretto concetto (aggiungo anche molto importante) ecologico. 

Significa prendersi cura di se stessi, della della propria salute e di coloro che ci circondano.

Per qualsiasi dubbio sul tessuto di fascia ideale per te, non esitare a contattarci, scrivici in WhatsApp.  


Saremo felici di poterti consigliare al meglio


Lo Staff di WearMe